lunedì 22 luglio 2019

Ci rivediamo a settembre 2019



Avviso ai lettori

La biblioteca di Istituto chiude al pubblico dal 23 luglio 2019 e per il mese di agosto.

Rimarrà attivo il lavoro interno del Bibliopoint, anche grazie alla presenza in turni stabiliti da Biblioteche di Roma, di un volontario del Servizio Civile, e di una volontaria dell'associazione Auser.

Vi lascio con qualche immagine e vi chiedo di abbinare all'immagine un libro.


Cala Mariolu - Sardegna



San Francisco - Golden Gate Bridge


Deserto - Profughi


Dolomiti - Lavaredo


Viaggi ed esplorazioni - Captain Cook


Siete liberi di scegliere un tema che riguarda strettamente l'immagine e/o la località, oppure prendere semplicemente spunto dall'immagine.

lunedì 15 luglio 2019

#ioleggoperché 2018: le donazioni ricevute dagli editori

Come già scritto qui, la biblioteca ha partecipato all'iniziativa #ioleggo perchè 2019.

Qui di seguito trovate i titoli dei libri donati alla nostra biblioteca dall'Associazione Italiana Editori.




Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima, meravigliosa. Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e che da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché. Questo racconto, nato come monologo teatrale, è uscito per la prima volta nel 1994. Nel 1998 Giuseppe Tornatore ne ha tratto il film "La leggenda del pianista sull'oceano".




Osservatore della società disincantato e partecipe, interprete mai ideologico delle vicende politiche, studioso onnivoro, Edmondo Berselli (1951-2010) si è dedicato con passione e ironia anche a temi pop, come la musica leggera, il calcio, la televisione, la gastronomia, conciliando magistralmente raffinate analisi e vertiginose disquisizioni. Queste pagine, che raccolgono i saggi da lui pubblicati tra il 2003 e il 2008 sulla rivista «Vita e Pensiero», sono un tributo alla sua figura di intellettuale atipico. Accompagnato dalla Prefazione di Lorenzo Ornaghi (già rettore dell’Università Cattolica e ministro per i Beni e le Attività Culturali) e dalla Postfazione di Aldo Grasso (docente all’Università Cattolica e critico televisivo del «Corriere della Sera»), il volume svela i tratti distintivi del microcosmo di Berselli, il suo pensiero acuto e curioso, da ‘adulto con riserva’, nei confronti della cultura di massa, della politica e del cattolicesimo.















e ancora tanti altri che scoprirete a settembre :)

lunedì 24 giugno 2019

Apertura Biblioteca 25.06.2019

Si avvisa l'utenza che il 25.06.2019, a causa dello sciopero dei mezzi di trasporto, il personale volontario sarà in servizio di mattina. Pertanto il Bibliopoint resterà chiuso di pomeriggio.

giovedì 23 maggio 2019

Festival della Lettura ad Alta Voce




Siamo tutti al Teatro India, per la rappresentazione finale del Festival di Lettura ad Alta Voce. Io ho chiuso la biblioteca alle 10,30 per raggiungerli, non ho voluto togliere troppo tempo ai miei lettori e utenti. Tra poco più di un ora arriverà Alessandro e la riaprirà.

Giungo al teatro trafelata, grazie comunque ad un passaggio che mi ha dato mio marito, e lì ci siamo sentiti dire dalle maschere -- "Eh, no, i genitori non sono ammessi." -- "Ma io non sono un genitore, sono un'insegnante" ho detto. "Ho aderito al Progetto e ne faccio parte. Ho l'invito del CEPELL, di Biblioteche di Roma e chi più ne ha più ne metta...Non so se mi hanno creduto o mi hanno voluto togliere di torno visto che la rappresentazione stava per cominciare.  :) Comunque siamo entrati e proprio nel punto più vicino alla nostra classe. Quando si dice fortuna. Ma vi pare che dopo tante prove in biblioteca, tutti insieme, mi dovevano scambiare per un genitore e non farmi entrare ;) 
Ma tutti chi? La 4 F con la loro insegnante, la collega Beatrice M, la nostra coordinatrice e formatrice, l'attrice Tiziana Scrocca.

E poi? Ma c'erano tutte le altre classi partecipanti al concorso, dalla scuola primaria fino alle secondaria superiore come noi, i loro insegnanti (i genitori no!), e in prima fila la giuria, i responsabili degli enti organizzatori CEPELL, Biblioteche di Roma,  la co-ideatrice, Lidia Ravera, che ricordo anche e non solo, per una strepitosa intervista dal vivo a Isabella Allende al Teatro Palladium. Sono in prima fila, ma un po' defilate Assunta Di Febo che ci ha seguito durante il laboratorio in Biblioteca, e Giovanna Micaglio per il Dipartimento scuole di Biblioteche di Roma. 

Aprono i lavori Roberto Gandini regista ed attore, genovese di nascita, (qui in veste di coordinatore artistico del Laboratorio Teatrale Integrato Gabrielli) e Armando Traverso, presentatore ed attore nato a Genova, diplomato al DAMS di Bologna, un duo decisamente indovinato per intrattenerci e strapparci più di un sorriso.

Iniziano i bimbi delle elementari e ci conquistano subito. Con la loro gioia di partecipare, con la loro bravura nell'interpretare Favole al telefono di Gianni Rodari.

I ragazzi delle medie inferiori leggono Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, mentre noi leggiamo con le altre scuole superiori Frankenstein di Mary Shelley.

E' tutto un crescendo, anche perché i temi si fanno impegnativi.

I nostri ragazzi hanno fatto una bella figura e sopratutto si sono divertiti. Perchè leggere deve essere prima di tutto un divertimento. Non siamo arrivati primi, ma abbiamo vinto lo stesso.

Cosa abbiamo vinto? Libri!!!!!













lunedì 8 aprile 2019

Progetto Oltre le Frontiere - Secondo incontro



Nell'ambito del Progetto Oltre le Frontiere, che ricordiamo si occupa di approfondire il tema della migrazione, si è svolto il secondo incontro con Biblioteche di Roma, Servizio Intercultura in collaborazione con la Biblioteca Caffè Letterario di Via Ostiense (dott.ssa Antonella Capasso).



Ha partecipato il regista Leonardo Cinieri Lombroso che ha introdotto il suo documentario  "Quando non puoi tornare indietro" storia di un ragazzo siriano, Obaida Hanteer, che si trova a dover scappare dalla Siria,  improvvisamente in guerra. Studente universitario, motivato e intelligente, affezionato alla sua famiglia che vorrebbe fortemente aiutare anche economicamente una volta inserito nel mondo del lavoro, Obaida riesce a trasferirsi a Roma.



Classi partecipanti al progetto:
3C - prof. Paola Risoldi
3D - prof. Daniela La Macchia



Sono stati commentati brani scelti dai libri di narrativa proposti.

Letture proposte


Samia è una ragazzina di Mogadiscio. Ha la corsa nel sangue. Ogni giorno divide i suoi sogni con Alì, che è amico del cuore, confidente e primo, appassionato allenatore. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell'irrigidimento politico e religioso, mentre le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano, e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto, per nascondersi dagli occhi accusatori degli integralisti, e le prime affermazioni la portano, a soli diciassette anni, a qualificarsi alle Olimpiadi di Pechino. Arriva ultima, ma diventa un simbolo per le donne musulmane in tutto il mondo. Il suo vero sogno, però, è vincere. L'appuntamento è con le Olimpiadi di Londra del 2012. Ma tutto diventa difficile. Gli integralisti prendono ancora più potere, Samia corre chiusa dentro un burqa ed è costretta a fronteggiare una perdita lacerante, mentre il "fratello di tutta una vita" le cambia l'esistenza per sempre. Rimanere lì, all'improvviso, non ha più senso. Una notte parte, a piedi. Rincorrendo la libertà e il sogno di vincere le Olimpiadi. Sola, intraprende il Viaggio di ottomila chilometri, l'odissea dei migranti dall'Etiopia al Sudan e, attraverso il Sahara, alla Libia, per arrivare via mare in Italia.




Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami la tua vita. Tuo padre è morto lavorando per un ricco signore, il carico del camion che guidava è andato perduto e tu dovresti esserne il risarcimento. Ecco perché quando bussano alla porta corri a nasconderti. Ma ora stai diventando troppo grande per la buca che tua madre ha scavato vicino alle patate. Così, un giorno, lei ti dice che dovete fare un viaggio. Ti accompagna in Pakistan, ti accarezza i capelli, ti fa promettere che diventerai un uomo per bene e ti lascia solo. Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l'incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l'Iran, la Turchia e la Grecia. Un'odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l'ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età.Questa è la sua storia.





Negli anni tra il 2013 e il 2015 gli arrivi di minori stranieri non accompagnati in Italia sono aumentati del 10%, giungendo a superare la cifra di 15 mila. Da dove vengono questi bambini-Ulisse? Che storie hanno? Perché partono? Cosa succede loro durante il viaggio? Il libro fornisce dati, analisi e interviste a minori non accompagnati, operatori, esperti, forze di polizia, organismi di accoglienza e identificazione. La parte analitica è anche accompagnata da alcune storie, in particolare quella, incredibile, di Keita, che assiste appena tredicenne alla morte dei propri genitori uccisi dalla guerra civile in Costa D'Avorio e, rimasto solo, decide di partire. Analfabeta, senza soldi, ignaro dei principi minimali della geografia, si accoda a un gruppo di profughi che lasciano a piedi il Paese terrorizzati dal conflitto. Passerà una serie infinita di confini, montagne, deserti, mari e situazioni, conoscerà la crudeltà degli uomini, vedrà con i suoi occhi scuri l'abiezione del mondo, conquistandosi il suo futuro in Italia.


Catozzella, G., Non dirmi che hai paura, Milano, Feltrinelli.
Geda, F., Nel mare ci sono i coccodrilli, Baldini & Castoldi.
Attanasio, L., Il bagaglio, Fiumicino, Albeggi.



martedì 26 febbraio 2019

Avviso apertura Biblioteca


Nei giorni di martedì 26 febbraio e giovedì 28 febbraio, eccezionalmente, a causa dell'assenza del volontario AUSER la biblioteca non potrà effettuare l'apertura pomeridiana.

Dalla prima settimana di Marzo, oltre al volontario AUSER entrerà di nuovo in servizio un volontario del Servizio Civile, pertanto, avendo due persone presenti per il turno pomeridiano, si potrà certamente assicurare l'apertura con la solita costanza.

Cogliamo l'occasione per ringraziare i volontari, che con la loro generosa operosità ci permettono di ampliare l'orario di apertura della Biblioteca e di arricchire il nostro OPAC  (catalogo online).

giovedì 15 novembre 2018

#ioleggoperché 2018: le donazioni ricevute





Ringraziamo chi è andato in libreria nell'ambito della Manifestazione #ioleggoperché e ci ha donato un libro.


Abbiamo ricevuto:


Paola Capriolo, le Olimpiadi del Coraggio, Einaudi Ragazzi.

Abstract: Città del Messico, 16 ottobre 1968: sul podio della vittoria dei duecento metri piani due uomini dalla pelle scura stanno a capo chino sollevando un pugno coperto da un guanto nero, mentre il terzo, biondo e di carnagione chiara, guarda dritto davanti a sé. In "Le Olimpiadi del coraggio" Paola Capriolo racconta la storia che sta dietro questa immagine, una delle più famose nella storia non solo sportiva del '900. La vicenda di John Carlos e Tommie Smith, cresciuti in un'America ancora dominata dal razzismo, e quella di Peter Norman, un australiano bianco che credeva fermamente nell'eguaglianza di tutti gli esseri umani. Il gesto di silenziosa protesta compiuto insieme sul podio olimpico, per il quale dovranno pagare un prezzo altissimo, fa di loro tre campioni grandissimi non solo della corsa, ma del coraggio civile.




Rudiger Vaas, Hawking: universo, spazio, tempo,  Libreria Geografica

Abstract: La fisica teorica di Stephen Hawking spiegata attraverso una narrazione semplice. Le più recenti e affascinanti intuizioni riguardanti l'origine dell'universo, lo spazio-tempo e i buchi neri sono presentate e rese comprensibili con l'aiuto di esempi e divertenti bozzetti. Gli argomenti trattati nel volume sono: il mistero del Big Bang; la forza di gravità, cosa sono i buchi neri?; il futuro dei viaggi nel tempo; alieni, cosa c'è al di là della vita?





Kaouther Adimi, La libreria della rue Charras, L'Orma Editore

Abstract: Algeri, oggi. Ryad, svogliato ventenne, studente universitario a Parigi, ha un compito ingrato davanti a se´: svuotare e chiudere la libreria Les Vraies Richesses. Questo polveroso negozio di quattro metri per sette, stipato di volumi ingialliti, foto sbiadite, quadri e mille altri cimeli editoriali, nasconde la storia di un’eccezionale avventura umana e letteraria, custodita dal suo ultimo testimone, il misterioso Abdallah. Algeri, 1936. Edmond Charlot, ventenne entusiasta, dopo un viaggio a Parigi rientra in patria con una grande idea in testa: fondare una libreria-casa editrice che pubblichi scrittori di entrambe le sponde del Mediterraneo, senza distinzioni di lingua, nazionalita` o religione. Sostenuto da una comunita` di ingegni e di affetti, apre al 2 bis della rue Charras un luogo ibrido e accogliente che presto diviene sede delle mitiche E´ditions Charlot, frequentate da aspiranti scrittori come da figure del calibro di Antoine de Saint-Exupe´ry e Andre´ Gide. Da quella appassionata stanzetta, intitolata alle «vere ricchezze» della vita, escono le prime edizioni di testi memorabili, tra cui l’esordio di un giovane di genio: Albert Camus. Mescolando passato e presente, realta` e invenzione, Storia e intima quotidianita`, Kaouther Adimi ci conduce con finezza e semplicita` per le viuzze di una citta` immaginifica e da` vita al romanzo di un traghettatore di libri e di idee che fu, magari senza saperlo, il segreto artefice di molta della migliore letteratura del Novecento.